Crea sito

da

Dany Boon, un artista tutto da ridere

giugno 6, 2014 in Cinema

In occasione dell’uscita del divertente Tutta colpa del Vulcano vi proponiamo un piccolo approfondimento su uno degli attori francesi più quotati del momento: Dany Boon. Nato il 26 giugno 1966 in Francia da padre algerino ex boxeur e madre cattolica Boon arriva a Parigi solo nel 1989, inizia a guadagnare qualche soldo come mimo nelle strade e in seguito entra a far parte della compagnia del Théatre Trévise dove si impone come uno dei più interessanti one man-show del teatro parigino. Nel 1993 inizia a costruire piccoli spettacoli caratterizzati da monologhi sulle disavventure della sua vita, dalle file agli uffici postali fino agli incidenti stradali e ai molteplici problemi con lo sport, lo shopping e la quotidianità. Nel 1995 dopo il grande successo del cortometraggio di Philippe Troyon La flache e un episodio del telefilm Navarro Boon approda finalmente sul grande schermo in Le grand blanc de Lambaréné di Bassek Ba Kobhio. Da quel momento Boon alternerà sempre recitazione cinematografica (Bimboland) a tournée teatrali e parteciperà anche a divertenti spot pubblicitari per le caramelle Kiss Cool e McDonald’s.

boon2Nel 2004 Boon passa dietro la macchina da presa, scrivendo e dirigendo La vie de chantier, trasposizione cinematografica di una piéce nella quale aveva già lavorato. L’anno seguente vince il César come miglior attore protagonista per Joyeux Noel – Una verità dimenticata dalla storia, successo ripetuto anche nel 2006 per la brillante commedia Una top model nel mio letto. Ma nel 2007 arriva finalmente la consacrazione a secondo personaggio preferito dai francesi grazie all’incredibile lavoro di regia, sceneggiatura e interpretazione in Giù al Nord, film di cui verrà in seguito realizzato anche un remake italiano, Benvenuti al Sud di Luca Miniero con Claudio Bisio e Alessandro Siani. Nel 2008 recita in Sarà perché ti amo accanto alla bellissima Sophie Marceau e nel 2010 è il protagonista del divertente e pittoresco L’esplosivo piano di Bazil. Ma non si ferma. Nel 2011 scrive, dirige e interpreta la commedia degli equivoci Niente da dichiarare e nel 2012 recita al fianco della star internazionale Diane Kruger in Un piano perfetto.

boon

Nel 2014 torna ancora una volta davanti e dietro la macchina da presa per Supercondriaco, dove interpreta un esilarante protagonista affetto da ipocondria a livelli estremi. Oggi esce in tutte le sale italiane la black comedy Tutta colpa del Vulcano (qui la recensione), una divertente e intelligente opera in cui Boon si conferma ancora una volta uno dei talenti francesi più interessanti degli ultimi tempi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti