Crea sito

da

Ciak, but Where in viaggio con Harry Potter

maggio 8, 2015 in Cinema

K. Rowling è ormai una leggenda, e nell’immaginario collettivo è entrata a far parte a tutti gli effetti la saga che ha fatto la sua fortuna, rendendola una delle scrittrici più apprezzate e riconosciute in tutto il mondo. Celebre è infatti la storia in sette volumi del giovane Harry Potter alle prese con l’eclatante scoperta della sua natura magica che ha immediatamente conquistato il pubblico. Ma un’altra protagonista dei libri – e di conseguenza anche delle corrispondenti riduzioni per il grande schermo – è certamente la Londra dei giorni nostri: quello alla scoperta dei fantastici luoghi in cui sono ambientate le vicende di maghi e streghe frequentanti la famigerata Hogwarts è infatti uno dei tour cinematografici più amati negli ultimi anni. Organizzato dalla britishtours.com, il giro turistico prevede una capatina ai set più emblematici evocati dalle pagine e visibili all’interno dei lungometraggi. Eppure, con una buona dose di entusiasmo e un minimo di senso pratico, è possibile volare nella City e raggiungere i luoghi che hanno rappresentato uno straordinario biglietto da visita della capitale inglese. Di seguito, i consigli di NewsCinema per dare un tocco di magia al vostro viaggio.

1) Impossibile non cominciare dal simbolico binario 9 ¾ situato alla stazione di King’s Cross, piattaforma sulla quale gli studenti attendono impazienti l’espresso che li condurrà a Hogwarts. Dal 2012, il binario magico è stato spostato e non si trova più tra i classici 9 e 10, ma sul lato ovest della stazione prima dell’accesso ai binari: un arco in muratura segnalato da una simpatica targa, il carrello che attraversa la parete per metà (da qualche anno corredato della gabbia di Edvige, la splendida civetta color neve del protagonista) e l’ovvia fila che preannuncia un’attesa tuttavia non troppo eccessiva. I fan hanno la possibilità di farsi scattare una foto professionale da appositi addetti che forniscono anche l’immancabile sciarpa con i colori delle quattro casate, e acquistarla per 10 pounds al negozio non distante. Non dimenticate di dare un’occhiata all’adiacente Harry Potter Shop dove potrete comprare articoli tratti dai libri e dai film. All’esterno, invece, c’è da ammirare la facciata neogotica della stazione di St. Pancras, punto da cui parte la magica Ford Anglia del Signor Weasley in “Harry Potter e la Camera dei Segreti”.

harry2

2) Nei pressi di uno degli spazi verdi più suggestivi della città, il Regent’s Park, si trova il rinomato London Zoo che ha ospitato un altro momento importante nella vita di Harry ne “Harry Potter e la Pietra Filosofale”: nella visita alla casa dei rettili insieme ai Dursley, il giovane maghetto scopre infatti di riuscire a comunicare con i serpenti e libera addirittura un boa gigantesco. La vetrina dietro cui vi era il rettile apparso nella pellicola è appositamente segnalata da una targa, ma attualmente è abitata da un mamba nero. Un’attrazione unica e imperdibile soprattutto per i più piccini.

3) La casa dove tutto ebbe inizio è il numero 4 di Privet Drive a Little Whinging, dimora dei temibili zii Dursley in cui Harry è cresciuto e dove trascorre la maggior parte della stagione estiva dopo la sua partenza per Hogwarts. L’immobile utilizzato al cinema è in realtà il numero 12 di Picket Post Close, nel quartiere di Martins Heron, Berkshire. Piuttosto distante dal cuore della città, ma facilmente raggiungibile dalla stazione Waterloo dell’Underground londinese. Bisogna tuttavia ricordare che si tratta di una residenza privata.

4) Uno dei luoghi più cult della saga è sicuramente Diagon Alley, quartiere punteggiato di negozi in cui maghi e streghe possono compiere i loro acquisti. Il corrispondente nella realtà è il Leadenhall Market, utilizzato per le riprese dell’esterno di botteghe e botteghini: un meraviglioso mercato in stile vittoriano impreziosito da una copertura riccamente decorata e costellato dei più svariati negozi. Bull’s Head Passage è la zona in cui si trova un negozio di ottica dagli esterni blu elettrico (The Glass House) che rappresenta l’entrata del Paiolo Magico.

5) Il set della famosa banca dei maghi, la Gringott, è ispirato all’Australia House nei pressi di Aldwych, e anche gli spettacolari interni sono stati ripresi dentro l’edificio, sede dell’Australian High Commission. Non è così facile entrare dati i controlli più che severi esercitati sui passaggi, e l’accesso vi sarà sicuramente negato senza una buona ragione, ma la suggestiva architettura degli esterni vale in ogni caso una visita.

6) Come spesso accade, nella riduzione cinematografica dei volumi sono state aggiunte location divenute adesso di culto. Una di esse è lo storico Municipio cittadino, sede della Greater London Authority, che assume un ruolo fondamentale nelle prime scene dell’adattamento di “Harry Potter e il Principe Mezzosangue”. L’edificio dall’insolita forma si trova sulla riva meridionale del Tamigi, non lontano dal Tower Bridge.

7) Il numero 12 di Grimmauld Place è l’emblematica sede dell’Ordine della Fenice, nonché abitazione di Sirius Black, padrino del mago protagonista. Nell’omonima pellicola, le villette a schiera di Claremont Square sono state utilizzate come set per l’edificio: non sarà poi così facile trovare quella giusta, dal momento che la città è colma di giardini privati attorniati da meravigliose abitazioni.

harry

8) Ne Il Principe Mezzosangue, sesto film della serie, è riconoscibile uno dei ponti pedonali più famosi di Londra, il Millennium Bridge, che attraversa il Tamigi parallelamente al Tower Bridge, distrutto dall’attacco dei Mangiamorte nelle prime sequenze. Fortunatamente il ponte è ancora intatto e regala una splendida vista del fiume e della vicina cattedrale di St. Paul.

9) L’aula di Incantesimi, materia insegnata ad Hogwarts dal ‘nanico’ professor Vitious, è in realtà la classe di un vero e proprio istituto scolastico. Harrow è infatti una vecchia scuola prettamente maschile, le cui origini risalgono al XVI secolo. Facilmente raggiungibile dalla stazione di King’s Cross, merita assolutamente una visita non soltanto per i caratteristici interni e i suggestivi giardini, ma anche perché grazie alla visita al college potrete scoprire come viene gestito un istituto d’eccellenza in Great Britain.

10) Last but not the least, il tour del Warner Bros Studio sito nei Leavesden Studios è praticamente un must per i più appassionati della saga in visita a Londra. Dopo aver girato al loro interno tutti e otto i film, i set originali sono stati convertiti in un unico e indimenticabile giro turistico in cui si ha l’opportunità di visitare la Sala Grande, l’Ufficio di Silente, la Capanna di Hagrid e tanti altri luoghi caratteristici, nonché un bar in cui assaggiare le prelibate bevande magiche – prima fra tutte l’ormai celebre Burrobirra – e uno shop dove acquistare dei gadget a tema. Quest’attrazione rappresenta un’incredibile chance per vedere con i propri occhi, valutare e ricordare nostalgicamente il processo creativo dei lungometraggi, in un’atmosfera di magica sacralità che faticherà a lasciarvi indifferenti.

IN ALTERNATIVA

In giro per il Regno Unito, diverse sono le ulteriori location che riportano alla mente le inquadrature degli adattamenti cinematografici. Una mirabile e allettante alternativa si può trovare nelle seguenti regioni dell’UK:

Inghilterra

Un tour raffinato alla scoperta delle grandi cattedrali inglesi che hanno fatto la loro comparsa nelle scene più ricordate della saga. Il castello di Hogwarts riprodotto su pellicola è frutto di una serie di inquadrature che appartengono ad un numero inimmaginabile di luoghi della Gran Bretagna: tra i più spettacolari vi sono la Cattedrale di Durham che divenne la quadrangolare interna coperta di neve da cui Harry fa volare Edvige nel primo film, il set della scena in cui Ron vomita lumache nel secondo, e l’aula dove la professoressa McGranitt insegna agli studenti come trasformare topi in calici, la Bodleian Library  dell’Università di Oxford, sede della biblioteca di Hogwarts così come la medievale Duke Humfrey’s Library e la Divinity School nel ruolo dell’Infermeria, in cui hanno compiuto i loro studi generazioni di grandi personalità vittoriane quali Oscar Wilde, C.S. Lewis e J.R. R. Tolkien, la Cattedrale di Gloucester, luogo di preghiera per oltre milletrecento anni che divenne il set di alcune scene dei primi due lungometraggi, tra cui quella di Harry e Ron che fuggono dal troll di montagna, e il suggestivo Castello di Alnwick, settecento anni di storia che appaiono come il sito delle lezioni di volo di Madama Boom e in alcune scene de La Camera dei Segreti.

SCOZIA

Di frequente le inquadrature dei film mostrano l’Hogwarts Express mentre attraversa campi e colline in direzione della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts, instradato in un viadotto che esiste realmente: è il Viadotto di Glennfinnan, alto 30 metri e costituito da 21 archi, situato nella regione scozzese di Lochaber, nelle Highlands. La linea ferroviaria che collega Fort William e Mallaig è attiva quotidianamente, ma se desiderate attraversare il viadotto a bordo di una locomotiva a vapore in pieno stile “Harry Potter”, è possibile rivolgersi alla West Coast Railway: la loro locomotiva è alla guida del Jacobite Steam Train durante il periodo estivo – da maggio a ottobre. Nel cuore della Scozia, inoltre, è possibile ammirare le location in cui sono state girate le scene in esterno della Scuola di Hogwarts nella regione di Glencoe: sarà facile riconoscere le cascate di Steall Falls sul Glen Nevis che fanno da sfondo al torneo Tremaghi ne Il Calice di Fuoco e l’aspra bellezza delle Highlands scozzesi presenti nelle inquadrature delle partite di Quidditch.

GALLES

Per finire, Freshwater West nella zona del Pembrokeshire, è una delle spiagge gallesi scelta come sfondo per lo Shell Cottage di Bill Weasley e Fleur Delacour nell’ultimo episodio della saga. Una splendida striscia di sabbia dorata che non è nuova agli schermi cinematografici: è qui infatti che sono state girate le scene della battaglia nel “Robin Hood” di Ridley Scott.

CONSIGLI SOGGIORNO

Apex City of London Hotel: qualità a quattro stelle nei dintorni del Leadenhall Market, per un relax completo di shopping terapeutico, grazie anche a lussuose camere dotate di tutti i servizi più richiesti;

Premier Inn London Southwark – Tate Modern: una delle catene di hotel più rinomata della City, che offre pulizia, efficienza e comfort, non lontano dal Millennium Bridge e dalla famosa galleria d’arte Tate Modern;

citizenM London Bankside: a pochi minuti dal Millennium Bridge e da una delle zone più frequentate dai turisti, arredato con importanti pezzi di design, con personale giovane e disponibile, piacevole rivelazione del Bankside;

Tune Hotel Kings Cross: classico hotel nelle vicinanze della stazione di King’s Cross e St. Pancras, in posizione ideale per le maggiori attrazioni londinesi quali il British Museum, il London Zoo, lo Shaw Theatre e molte altre;

Premier Inn Watford North: una delle catene di hotel più rinomata della City, questa volta nei pressi dei Leavesden Studios, per agevolare il fantastico tour nei set originali ricostruiti in studio per tutti i film della saga.

L’articolo Ciak, but Where in viaggio con Harry Potter sembra essere il primo su NewsCinema.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti